Crea sito
RSS

[HW] ATI HD 5770 Vapor-X edition: overcloccata di fabbrica

23 Febbraio 2010

3D, Hardware

ATI-64

Ebbene si, sul pc fisso ho fatto un pò di upgrade, dovuti al fatto che nel frattempo dovevo preparare un altro pc da utilizzo santuario: tanto valeva togliere un pò di hardware dal mio, invece che comperare tutto ex novo.
Dopo aver usato una ATI HD 2600 XT con 256MB di RAM DDR4, sono passato ora a una HD 5770 Vapor-X edition con 1GB di memoria DDR5.

La versione Vapor-X utilizza un sistema di dissipazione a gas tipico dei head-pipes dei dissipatori performanti dei microprocessori: il liquido contenuto nel dissipatore si trasforma in vapore col calore alla base, poi sale verso la parte alta dove c’è la ventola di raffreddamento; qui cede il calore e si ritrasforma in liquido.

La ventola montata è molto grande e il dissipatore di alluminio non è da meno: del resto di tratta di una scheda dual slot che però, rispetto alla versione reference di ATI è molto più aperta e compatta: l’omonima HD 5770 è totalmente chiusa da un involucro che ricopre la scheda e l’aria calda viene buttata fuori dal secondo slot attraverso le fessure posteriori. In questo caso le fessure poste sullo slot ne coprono solo la metà, probabilmente perchè il flusso d’aria non necessità di essere espluso sul retro del pc.

La scheda richiede una linea di alimentazione addizionale con connettore a 6 pin e un alimantatore dichiarato di 600W.
Attualmente lo sto utilizando con un ottimo alimentatore da 450W senza problemi, ma allo spunto c’è un picco di corrente assorbita che probabilmente alimentatori mediocri farebbero fatica a reggere.

L’uso di due slot non mi piace su questi prodotti, perchè sacrifica una scheda PCI da poter installare, ma ormai sembra uno standard per questo tipo di schede performanti 🙁

Quanto a questa scheda Vapor-X, essa esce overcloccata già dalla fabbrica: il sistema di dissipazione è talmente efficiente che Shappire già certifica l‘utilizzo in overclock del processore e delle memorie DDR5 😉

Ma oltre che efficiente è silenzioso! C’è un abisso tra la precedente scheda e questa in termini di rumorosità. Avevo sempre ritenuto che la rumorosità del mio pc fosse dovuta alle ben 2 ventole da 120mm sul case e dal dissipatore Zalman montato sul processore: davo poco peso alla ventolina montata sulla HD 2600, dato che la dissipazione sembrava più che altro realizzata dalla placca di alluminio posta sul fondo della scheda. Invece ora risco a sentire la testina dell’hardidsk quando legge sul disco!

Consiglio l’acquisto di questa scheda solo per la sua silenziosità, non tanto per l’overclock in esso attuato che alla fin dei conti si realizza in pochi punti % di guadagno.

Ma sul fronte driver? Beh qui siamo messi male… 🙁
I driver ufficiali per Linux sono rilasciati solo per Ubuntu, RHEL e SLE*, quindi, ad esempio, su Fedora 12 sono off limit: semplicemente non si compilano. Seguendo le vicissitudini nel bug track (non ufficiale di ATI) per Linux, uno sviluppatore ha chiarito la situazione.

La priorità di AMD è dal punto di vista commerciale, quindi supporta quello che i propri parter OEM/AIB richiedono. Sebbene Fedora e Debian sono al secondo posto come numero di clienti, Ubuntu ne rappresenta da solo il doppio e a loro vanno la priorità. Secondo lo sviluppatore e meglio avere poche distro in cui i driver funzionano a meraviglia che molte in cui girando male.

Beh, qui ci sarebbe la prima obiezione: RHEL è una distribuzione server e sinceramente non ho mai visto un server che monti una scheda video (meglio se integrata) della potenza superiore ad una VESA e che poi magari venga gestito tutto via remoto in SSH su una console. Che ci fanno con una scheda video da 300/400 euro (per la versione top delal gamma) su di un server? Boh, forse l’amministratore di sistema può giocare a Alien Arena mentre sta li a gestire i server…

Supportare Fedora che è la versione desktop di quello che poi RedHat prende per creare RHEL Linux avrebbe già più senso, ma le logiche commerciali si sà hanno il loro strano modo di pensare: certificare i driver per andare su una distribuzione commericiale quale è RHEL porterà il suo tornaconto economico. Peccato che anche i soldi di chi compera la scheda per usare Fedora finiscono poi agli sviluppatori, più di chi non compererà la scheda per metterla su di un server!!

Ma andiamo avanti. E’ stato fatto notare agli sviluppatori che basterebbe aprire il codice dei driver alla comunità e questa ci penserebbe da sola a supportare tutte le distro esistenti. Su questo punto finalmente si capisce quello che sta sotto con più chiarezza 😉

Il codice dei driver è pari a 15M linee, lo stesso numero presente nel kernel Linux e secondo loro nessun sviluppatore che conoscono è interessato a mettere mano a questo marasma di codice. Inoltre è pieno di Digital Rights Management che non possono essere resi disponibili se non dopo essere stati rimpiazzati con alternative.

Quello che stanno facendo in ATI dopo l’acquisizione di AMD è di rendere disponibile un layer che si frappone tra Kernel/Driver (parzialmente già presente) e tra X/Driver (non presente), in modo che poi la comunità open source possa mantenere le varie distro compilando solo questo layer di compatibilità. Infatti l’unica differenza tra Fedora e Ubuntu sotto questo punto di vista è che Fedora utilizza l’ultimo X disponibile, mentre Ubuntu ne adotta una versione meno recente.

Tornando a noi, esistono però i driver open source basati sulle specifiche rilasciate e questo è il motivo che rende le schede ATI molto allettanti: se un giorno ATI riterrà che la vostra scheda è troppo vecchia per essere supportata (il che può significare un tempo che si aggira sui 3 o 4 anni), sicuramente potrete essere supportati a vita della scheda dai driver open source.

Al momento (con 200k linee di codice) non supportano la serie 5xxx, ma lo faranno prestissimo stando alle dichiarazioni degli sviluppatori e il supporto 3D comincia ad diventare migliore di versione in versione, pertanto il futuro sarà sicuramente promettente 😉

Per concludere: se come me utilizzate Fedora 12, tenetevi una versione alternativa (io ho Fedora 8) su un’altra partizione quando volete avere il 3D, in attesa di avere i driver open e/o proprietari che girano su Fedora 12.

Ah, dimenticavo: la scheda ha un bellissimo pulsante illuminato da led blue che se siete amanti del modding darà un tocco in più al vostro case… 🙂

, ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

18 Responses to “[HW] ATI HD 5770 Vapor-X edition: overcloccata di fabbrica”

  1. ice00 Says:

    Ho aggiunto due immagine a maggior qualità per rendere più giustizia alla scheda visto che le altre foto erano molto sgranate 😉

  2. robs Says:

    salve, hai scelto tale scheda per particolari applicativi?
    ho letto bene di tale scheda soprattutto per uso con programma tipo 3dstudio;
    come ti ci trovi?
    io se la prendo la usero con win xp ,
    ma la schda originale mi sembra ha solo 1 slot o sbaglio?
    non potresti installarla sull’ultimo slot e lasciare uno fuori o vuole i collegamenti elettrici di tutti e 2?

    comunque mi sembra esistono varie versioni di tale scheda riguardo il modo di raffreddare

    ma di quanto è overcloccata e si potrebbe aumentare di molto la potenza?
    conosci altre schede interressanti sempre per applicativi 3dstudio

  3. ice00 Says:

    >salve, hai scelto tale scheda per particolari applicativi?
    ciao, ho scelto la scheda per i giochi 3D e per effettuare calcoli via GPU per applicazioni (tipo BOINC), dato che la scheda raggiunge i 1200GFlop.

    >ho letto bene di tale scheda soprattutto per uso con programma tipo 3dstudio;
    come ti ci trovi?
    >io se la prendo la usero con win xp ,
    No, non uso programmi di questo tipo (almeno non al momento), quindi non so risponderti

    >ma la schda originale mi sembra ha solo 1 slot o sbaglio?
    Le schede 5770 che ho visto io hanno tutti due slot, questo però può dipendere (comunque entro certi limiti di dissipazione di calore) dall’implementazione adottata dal costrutture. A volte della stessa tipologia di scheda esistono sia a 1 slot che a due slot.

    >non potresti installarla sull’ultimo slot e lasciare uno fuori o vuole i collegamenti elettrici di tutti e 2?
    Dipende dal tipo di scheda madre che adotti, dato che possono avere 1, 2 o più slot PCI Express. Nel mio caso con la P5KR conviene utilizzarla sul primo slot, dato che il secondo dovrebbe essere limitato e nasce per utilizzare due schede in crossfire.
    In ogni caso, perderei comunque un slot PCI, sia che lo inserisca nel primo che nel secondo slot PCIE.

    >comunque mi sembra esistono varie versioni di tale scheda riguardo il modo di raffreddare
    Solitamente ATI detta come debba essere costruita una scheda reference per far funzionare il loro chip, poi i vari costruttori possono apporre modifiche a tale scheda. In questo caso Shappire fornisce la versione liscia 5770 e quella vapor-x in cui cambia il sistema di raffreddamento. Sicuramente Asus avrà altri sistemi di raffreddamento (di cui ricordo alcuni totalmente passivi senza ventola) che propone nelle sue schede.

    >ma di quanto è overcloccata e si potrebbe aumentare di molto la potenza?
    Il tasso dovrebbe essere 10MHZ di overclock (da 850MHZ a 860MHZ per il processore), ma finchè non ottengo i driver per Fedora 12 non riesco ad avere informazioni sicure.
    In ogni caso il software ATI permette di andare oltre con l’overclock, cambiano sia la frequenza del processore che delle memorie.

    >conosci altre schede interressanti sempre per applicativi 3dstudio
    Per questi applicativi presumo sia importante il supporto nativo per OpenGL più che di Direct-X (che è 11 nelle HD 5xxx, 10 nelle HD 4xxx), quindi anche schede HD 4xxx di fascia alta dovrebbero andare bene.

  4. robs Says:

    http://images.hinnavaatlus.ee/motherboar_853d.jpg

    se la scheda è questa la video occupa i primi 2 bianchi ?

    pero’ non ho capito
    quel è il secondo slot ? (..che dovrebbe essere limitato e nasce per utilizzare due schede in crossfire.)

    cioè se ogni scheda video si prende 2 slot, come si fa ad usare 2 schede video hd5770?

    forse ho capit-. gli slot non sono allineati quindi una coppia sarebbe slot blu e bianco e l’altro bianco e nero (o nero e bianco)

    però indichi un solo slot per crossfire

  5. ice00 Says:

    >http://images.hinnavaatlus.ee/motherboar_853d.jpg
    >se la scheda è questa la video occupa i primi 2 bianchi ?
    il primo connettore PCIE è quello colorato di azzurro (appena sotto alla sacritta P5KR) della matherboard.
    Qui va posta la scheda video, che, occupando due slot, andrà a posizionarsi sopra il primo connettore PCI (quello bianco) che risulterà inutilizzabile.
    Infatti da questa immagine reale http://eeepc901.altervista.org/images/hd5.jpg vedi che la scheda sta sopra lo spazio per il connettore PCI.

    >pero’ non ho capito
    >quel è il secondo slot ? (..che dovrebbe essere limitato e nasce per utilizzare due schede in crossfire.)
    Il secondo slot PCIE è quello nero, posto sotto al secondo slot PCI bianco.
    I PCIE sono i connettori più lunghi, i PCI sono quelli bianchi di media lunghezza e quello più piccolo è uno slot 1X (la maggior parte delle schede nuove sono predisposte per questi slot)

    >cioè se ogni scheda video si prende 2 slot, come si fa ad usare 2 schede video hd5770?
    >forse ho capit-. gli slot non sono allineati quindi una coppia sarebbe slot blu e bianco e l’altro bianco >e nero (o nero e bianco)
    >però indichi un solo slot per crossfire
    Inserendo una sheda sul slot celeste e una in quello nero, hai le due schede a cui puoi inserire il cavo crossfire sopra:
    su questa immagine http://eeepc901.altervista.org/images/hd2.jpg in alto a sinistra vedi la parte di circuito stampato dove mettere il cavo crossfire.

  6. Vincenzo Says:

    Ciao, sto riscontrando un problema con la 5770 vapor-x. In pratica ho assemblato il pc e quando lo avvio mi si accende un led rosso sulla scheda madre (M4A89TD PRO) che sta ad indicare un errore della scheda video. Nel monitor vedo tutto nero… Non so veramente cosa fare.. Siccome ho visto nella foto che anche a te c’è un led rosso acceso, vorrei chiederti di che led si tratti. Cosa mi consigli? Grazie.

  7. ice00 Says:

    Il led rosso accesso nella mia matherboard non è per la scheda video, ma una vechia (come concezione) scheda PCI con uscita seriale e parallela. Nelle ultime motherboard Asus, hanno messo un sistema che cerca di rilevare se una scheda è installata correttamente o meno:
    led rosso = scheda inserita male.

    Nel mio caso questo sistema ha preso un abbaglio, perchè la scheda PCI funziona, ma essendo di vecchia concezione (la scheda non utilizza tutti i “piedini” di una PCI stadard), probabilemente non da alla scheda madre quei segnali che si aspetta e lo segnala col led rosso.

    Nel tuo caso controlla che il led acceso sia relativo allo slot della scheda grafica o non sia, come nel mio caso, su un altra scheda.
    Presumo che anche la tua scheda Asus segnali con il led rosso una scheda inserita male.

    Prova quindi a togliere la scheda e reinserirla e, se hai altre schede PCI inserite, toglile tutte e lascia solo la scheda video per provare se da sola funziona.

    Attento che la vapor X necessita di essere alimentata anche con un cavetto che arriva dall’alimentatore: se non lo colleghi la scheda non funziona (anche se con schede analoghe solitamente appare un messaggi a video che avvisa di ciò).

    Se anche togliendo tutto e lasciando solo la scheda video, non si accende nulla, verifica che alimentatore hai (se ha poca potenza potrebbe non ruscire a tenere su la scheda video in fase di start up).

    Come ultimo tentativo togli la scheda video e accendi il pc: dovresti vedere i led della tastiera accendersi, il che darebbe quantomeno segnale che il resto sembra funzionare.

    Fai le prove e avvisami dei risultati.

    ciao

  8. Vincenzo Says:

    Allora, il cavo dell’alimentazione della scheda l’avevo già attaccato. Cmq…le luci della tastiera non si accendono, probabilmente xkè il pc non si avvia del tutto, visto che si ferma all’errore della scheda video. ho fatto tutte le prove, senza periferiche, senza hdd, senza lettore dvd ecc… Mi dà sempre il solito errore con il led rosso acceso…Mi sa che mi rimane solo una prova da fare: farmi prestare una scheda video e provarla sul mio pc.Oppure provare la mia scheda video sul suo pc ….fra un po’ prendo a martellate tutto.

  9. Vincenzo Says:

    Dimenticavo, come alimentatore ho un OCZ da 700WATT ModXstream. Dovrebbe bastare!

  10. ice00 Says:

    Si, l’alimentatore è ottimo.

    Visto che hai due slot PCI Express sulla matherboard, prova a inserire la scheda nel secondo slot, almeno vedi se anche li si accende il led (non so se dal secondo slot in ogni caso funzionerebbe come principale o se va solo in crossfire).

    Altrimenti non rimane appunto che provare la scheda su un altro pc, o metterne una qualsiasi sul tuo per verificare se si accende regolarmente.

  11. Vincenzo Says:

    Sempre peggio… Ho messo un’altra scheda video nel mio pc, si accende sempre il solito led rosso che indica l’errore…Credo proprio che sia un problema di scheda madre. Faccio altre prove o la mando direttamente in RMA?

  12. ice00 Says:

    L’unica prova che mi viene in mente è quella di guardare nel manuale del bios se ci sono i vari codici di errore tramite bip e individuare tramite quelli se vengono segnalati partendo con scheda madre e solo processore inserito (a memoria dovrebbe suonare per la mancanza di ram). Almeno così individui se il processore è riconosciuto e la scheda sta funzionando in fase di avvio o meno.

    Altra prova è quella di resettare il bios (col ponticello o togliendo la batteria), magari c’è qualche configurazione già inserita che non è nello stato di default (poco probabile, ma tentare costa solo 2 minuti).

  13. Vincenzo Says:

    Il bios l’ho già resettato parecchie volte, sia dal pulsante che togliendo la batteria. Mi è capitata una cosa al quanto strana: cambiando l’alimentatore ho notato che all’avvio mi dà i beep (1lungo + 3 corti + pausa e 2 brevissimi) dopo di che si spegne il pc. Ho provato anche avviandolo solo con la scheda madre e la ram, tutto ok fin qnd non si accende il led rosso della scheda video. Cmq…finale della storia: la prova finale è stata fatale. In pratica non sapevo dell’esistenza di vari tipi di ram e quindi ho provato ad inserire una vecchia ddr333 al posto della ddr3. Accendo il pc e……..puzza di bruciato. Spengo immediatamente, ma all’altro riavvio non mi riconosceva più la ram. Segnali continui del bios e il pc non parte +. Ora posso definitivamente buttare la scheda madre (e spero solo quella) e comprarmene una nuova, con la speranza che questa funzioni.

  14. ice00 Says:

    1lungo + 3 corti + pausa e 2 brevissimi: guardando sul manuale del bios (pagina 56) questa sequenza non è contemplata 🙁

  15. Vincenzo Says:

    Secondo me bisogna considerare solo il beep lungo + 3 corti, xkè i due beep brevissimi credo che li faccia solo xkè si sta spegnendo. Cmq… dopo il danno che ho fatto, secondo te se riaccendo il pc credi che si possa bruciare qualcos’altro?

  16. ice00 Says:

    lungo + 3 corti corrisponde a VGA non riconosciuta.

    Dipende se è il chip di memoria che è saltato e ha emanato l’odore di bruciatura o lo è la scheda madre.
    Prova a vedere se vedi segni di bruciatura sulla scheda, in ogni caso andrebbe provata con qualche pezzo vecchio per non rischiare di danneggiare anche gli altri componenti (vedi alimentatore e processore)

  17. Vincenzo Says:

    Ho portato tutto ad un centro assistenza per pc. Ho raccontato quanto avvenuto e spero che prendano le giuste precauzioni. Spero di non aver danneggiato altri componenti… Sono disperato, ho fatto un sacco di sacrifici per comprare questo pc… Cmq ti ringrazio di cuore per il tuo aiuto. Appena ho news scrivo un commento.

  18. ice00 Says:

    Ok, attendo news. Ciao

Leave a Reply