Crea sito
RSS

Le venti ragioni per cui la strategia Nokia ha fallito (4)

3 Febbraio 2013

Varie

percent-64

Ultima parte

Continua l’analisi di Tomi Ahonen relativamente alle principali 20 ragioni per cui la strategia di Nokia con Elop è stata un fallimento, tramite gli stessi rischi che Nokia ha evidenziato prima che la manovra fosse attuata.

Siamo alle ultime 5 cause, dopo aver visto le 5 precedenti (come il collasso del rating, di Symbian, l’adozione di Windows Phone..)

Resoconto

Ricordo che le citazioni in Inglese sono riportate per evidenziare con più chiarezza il rischio che già Nokia aveva analizzato nel 2011.

Tra parentesi quadrate, riporto alcune frasi di Tomi pari pari, senza filtri aggiuntivi…

Rischio 16: Perdere il vantaggio del pioniere

Nokia first-mover advantage (may be lost) during our transition to the Windows Phone platform

Potremmo perdere il nostro vantaggio del pioniere durante la transizione a Windows Phone

Per vantaggio del pioniere si intente il vantaggio che hanno chi per primo adotta una tecnologia, una soluzione, ecc perchè arrivando prima degli altri suscita interesse sulle persone.

Apple pensa di implementare NFC sull’iPhone 6. Nokia lo ha inventato ed è presente sui modelli Symbian, Meego e S40, ma non sui primi Windows Phone, perdendo quindi il vantaggio che si erano costruiti sulla concorrenza.

Per Google la seconda priorità e il denaro dal mondo mobile, infatti stanno investendo su Google Money (e Google Wallet), ma Nokia aveva Nokia Money già da anni ed in India Nokia aveva il 12% in questo settore.

Cosa ha fatto Elop, sapendo che Nokia Money non è compatibile con Windows Phone? Lo ha venduto per ricavarne denaro?

No, ha semplicemente dismesso la divisione! [Elop è andato contro l’interessi della sua azienda per favorire Microsoft e dovrebbe essere investigato per questo]

Meego è stato rilasciato con l’N9 nel 2011 ed è stato insignito del D&AG Awards nel 2012 quale miglior design! La Apple, tradizionalmente considerata una innovatrice nel design, è stata battuta da Nokia. Cosa ha fatto Elop? Ha sfruttato questa pubblicità per incrementare le vendite dell’N9? No.

Una grossa rivista in Germania (Der Stern) ha recensito il telefono N9 in modo talmente positivo da consigliare i propri lettori di andare in Austria o Svizzera per comprarne uno, dato che in Germania non era in vendita.

Sicuramente un CEO deve sfruttare questi momenti di pubblicità da pioniere, comprare una pagina sul giornale e a lettere cubitali dire che l’N9 sarà disponibile in Germania…, ma invece  l’N9 non è stato commercializzato nei paesi dove Nokia aveva il predominio.

Dal 49,5% di market share in Germania ora Nokia ha il 5,6%!

Rischio 16 avverato

Rischio 17: Brand Nokia danneggiato

Our brand preference may erode due to the lack of success in smartphones

La preferenza sul nostro brand potrebbe essere erosa per lo scarso successo nei smartphone

Il brand Nokia era sempre stato nei primi 10 posti nelle classifiche annuali, ma dopo l’annuncio di Elop è precipitato fuori classifica per la prima volta nella sua storia.

Rischio 17 avverato

Rischio 18:  Perdere il vantaggio negli approvigionamenti

“We may not be able to achieve as favorable terms as in the past resulting in increased costs that we may not be able to pass on to our customers.”

Potemmo non ottenere approvvigionamenti in maniera favorita come nel passato e l’incremento del costo potremmo non essere in grado di passarlo ai nostri clienti

Nel 2010 Nokia era il 50% più grande di Samsung, adesso Samsung è il 25% più grande di Nokia. Guardando il solo ramo smartphone, Nokia era grande quanto  Apple e 4 volte più grande si Samsung. Oggi Apple è 4 volte più grande di Nokia e Samsung lo  8 volte!

Rischio 18 avverato: Nokia è in decima posizione quanto a grandezza , sorpassata da Samsung, Apple, Huawei, Sony, ZTE, HTC, Lenovo, RIM e LG che possono spuntare prezzi migliori di Nokia.

Rischio 19: avere danni delocalizzando la produzione

“We may use contract manufacturers to produce the entire product, which could result in our products not meeting our customers’ and consumers’ quality requirements.”

Dovremo usare fornitori esterni per l’intera produzione, che potrebbe far si che i nostri dispositivi non raggiungano lo standard qualitativo che i consumatori si aspettano.

I rivenditori Nokia hanno riportato un record di riconsegne dei terminali Lumia 800 e Lumia 710 perchè erano pieni di problemi.

I dispositivi sono stati costruiti da Compal in Taiwan usando componenti non standard di Nokia. L’unica cosa di Nokia in quei telefoni era il logo del brand e il design che era ricavato dall’N9.

Nel 2010 Nokia aveva 10 fabbriche, 7 delle quali (Finlandia, Cina, Romania, Ungheria, South Korea, Mexico e Brasile) adatte a produrre smartphone e ne producevano 103.6 milioni di unità (35% del globale). Apple produceva 47.5 milioni di telefoni in quel periodo, ma tramite fabbriche esterne (Foxconn). Nessuno nel 2011 aveva la capacità di produrre la mole di telefoni di Nokia (solo nel 2012 Foxconn ha raggiunto i livelli del 2010 di Nokia).

Elop invece ha deciso di produrre i Lumia in outsurcing, creando un danno di immagine ai Lumia stessi proprio a causa dei problemi riscontrati nei primi modelli.

Ma fin qui niente di male, se non chè alla data di produzione dei Lumia, le fabbriche Nokia erano al 60% in standby di produzione!

Quindi ai costi di produzione esterni dei dispositivi, si sommavano i costi delle fabbriche Nokia ferme! [Questo suggerisce la stupidità di un amministratore delegato totalmente incompetente].

Rischio 19 avverato.

Rischio 20: distruggere la capacità di produzione

Questo rischio è in realtà un corollario del 19.

Attualmente le fabbriche Nokia lavorano solo al 10%, il rimanente 90% del tempo non fanno nulla. Pertanto molte fabbriche sono state chiude o vendute.

Lo stesso management Nokia ha ammesso che non sarebbero più in grado di produrre la stessa quantità di telefoni di una volta, considerando che aprire nuove fabbriche richiederebbe tempo di realizzazione e denaro.

Rischio 20 avverato: se oggi Nokia producesse al massimo delle sue capacità, potrebbe arrivare a coprire solo il 7% del mercato!

Conclusioni

Molti potrebbero pensare che questi rischi non si siano avverati più di tanto, perchè Windows Phone 8 è appena uscito e le cose possono cambiare.

Ci sono però alcuni aspetti:

  • Questi rischi erano previsti per un passaggio 1 a 1 tra Symbian e Windows Phone in un tempo di 2 anni, transizione che scade fra meno di 15 giorni, pertanto è impossibile che in 15 giorni le cose cambino da questo trend.
  • Come evidenziato alcuni rischi avverati sono di impatto troppo forte per poter essere recuperato in breve tempo (esempio, danno d’immagine, capacità produttiva danneggiata)
  • Elop è ancora lì e Tomi ha già evidenziato quale sia il suo grado di manager [ha detto che l’operato di Elop sarà studiato in ogni corso di laurea in Economia Aziendale per gli anni a venire, come esempio di peggior mamager di tutti i tempi]. Tomi ha aperto a questo proposito un concorso per indovinare in quale data Elop sarà cacciato da Nokia…

Lascio a voi la parola, io ho sempre pensato che Elop fosse un uomo ancora al lavoro per Microsoft e stesse riducendo Nokia questo “strazio” per quello, solo che leggendo i resoconti dei suoi colleghi di lavoro quando ancora non era in Microsoft, comincio a nutrire qualche dubbio sull’effetiva capacità lavorativa (ad esempio veniva promosso di ruolo in ruolo per allontanarlo da un reparto dove faceva letteralmente dei danni..)

 

No comments yet.

Leave a Reply