Crea sito
RSS

Debian 10

26 Luglio 2019

Debian, Gnome, KDE, LXDE, LXQT, Mate, XFCE

debian-64

Debian GNU/Linux

Debian GNU/Linux è un progetto collaborativo per la creazione di un sistema operativo basato su Linux. Debian fornisce oltre 20.000 pacchetti gratuitamente.

Versione 10

Debian 10 buster include varie applicazioni e ambienti desktop. Tra gli altri, adesso sono compresi questi ambienti desktop:

  • Cinnamon 3.8,
  • GNOME 3.30,
  • KDE Plasma 5.14,
  • LXDE 0.99.2,
  • LXQt 0.14,
  • MATE 1.20,
  • Xfce 4.12.

In questo rilascio, GNOME usa il display server Wayland al posto di Xorg, in maniera predefinita. Wayland ha un design più semplice e moderno, che presenta vantaggi dal punto di vista della sicurezza. Ciononostante, Xorg è comunque installato automaticamente e il display manager predefinito permette di sceglierlo per la sessione successiva.

Grazie al progetto Reproducible Builds, oltre il 91% dei pacchetti sorgente inclusi in Debian 10 creerà dei pacchetti binari identici bit per bit. Questa è una caratteristica importante di controllo che protegge gli utilizzatori da tentativi malevoli di manomissione dei compilatori e della rete di costruzione dei pacchetti. Le prossime versioni di Debian includeranno degli strumenti e i metadati che permetteranno agli utilizzatori di verificare la provenienza dei pacchetti contenuti nell’archivio.

Per coloro che operano in ambienti sensibili alla sicurezza, AppArmor, un framework per il controllo degli accessi e la limitazione delle capacità dei programmi, è installato e abilitato automaticamente. Inoltre, tutti i metodi forniti da APT (eccetto cdrom, gpgv e rsh) possono opzionalmente usare il sandbox seccomp-BPF. Il metodo https di APT è incluso nel pacchetto apt e non va installato a parte.

Su Debian 10 buster il filtraggio della rete si basa, in maniera predefinita, sul framework nftables. A iniziare da iptables v1.8.2 il pacchetto binario include iptables-nft e iptables-legacy, che sono due varianti dell’interfaccia a linea di comando di iptables. La variante basata su nftables usa il sottosistema del kernel nf_tables. Il sistema delle alternative può essere utilizzato per scegliere la variante da usare.

Il supporto UEFI (Unified Extensible Firmware Interface) introdotto in Debian 7 (nome in codice wheezy) continua ad essere migliorato in Debian 10 buster. Il supporto per Secure Boot è incluso in questa versione per le architetture amd64, i386 e arm64 e dovrebbe funzionare così com’è su molte macchine con Secure Boot abilitato. Questo significa che gli utilizzatori non dovrebbero più essere obbligati a disabilitare Secure Boot nella configurazione del firmware.

In Debian 10 buster sono installati automaticamente i pacchetti cups e cups-filters, fornendo agli utilizzatori tutto il necessario per avvantaggiarsi della stampa senza driver. Le code di stampa di rete e le stampanti IPP saranno automaticamente configurate e gestite da cups-browsed liberandosi della necessità di installare plug-in e driver non liberi.

Debian 10 buster include numerosi pacchetti software aggiornati (oltre il 62% di tutti i pacchetti della precedente versione), come:

  • Apache 2.4.38
  • BIND DNS Server 9.11
  • Chromium 73.0
  • Emacs 26.1
  • Firefox 60.7 (in the firefox-esr package)
  • GIMP 2.10.8
  • GNU Compiler Collection 7.4 and 8.3
  • GnuPG 2.2
  • Golang 1.11
  • Inkscape 0.92.4
  • LibreOffice 6.1
  • Linux 4.19 series
  • MariaDB 10.3
  • OpenJDK 11
  • Perl 5.28
  • PHP 7.3
  • PostgreSQL 11
  • Python 3 3.7.2
  • Ruby 2.5.1
  • Rustc 1.34
  • Samba 4.9
  • systemd 241
  • Thunderbird 60.7.2
  • Vim 8.1
  • più di 59000 altri pacchetti software pronti all’uso, costruiti da quasi 29000 pacchetti sorgente.

Risorse

La distribuzione può essere scaricata da:

Screenshot

Debian GNU/Linux 8.0: Jessie

Debian GNU/Linux 8.0: Jessie[banner size="468X60"]

Conclusioni

Si può aggiornare dalla versione precedente via apt-get.

, , , , , , ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

No comments yet.

Leave a Reply