Crea sito
RSS

Moblin 2.0 final

4 Ottobre 2009

Gnome, Moblin-MeeGo

moblin-64

Nello stesso giorno di una settimana e mezza fa, è stata rilasciata la versione finale di Moblin 2.0 (http://moblin.org/) e contemporaneamente la versione beta di Chrome OS (http://sites.google.com/site/chromeoslinux/).
Sebbene l’iso di Chrome OS non sia in formato live (il che ci costringerà a fare qualche acrobazia per provarla), Moblin è invece rilasciato nel consueto file immagine pronto all’uso.

Possiamo scaricale l’immagine di ben 722MB via torrent: http://www.torrentdownloads.net/download/1650606767/moblin+2.0+final

Ricordo che non si può usare Unetbootin, ma va usato l’apposito script come abbiamo già descritto per creare la pen avviabile, utilizzando però questo nome: moblin-2.0-final.img

Le opzioni di boot sono molteplici, ma a noi basta la prima:

  • Boot
  • Boot and Install
  • Verify and Boot
  • Network Installation
  • Boot from local drive

Il boot dura appena 30 secondi. Eccezionale: altri 5 secondi limati rispetto alla beta precedente, nonostante la dimensione sia aumentata!

L’errore apparso all’avvio della beta precedente è ora scomparso, anche se alla prima schermata di screenshot presa, il programma è terminato inaspettatamente…

Da segnalare anche che la webcam non è riconosciuta dal sistema. Inoltre, cambiando la lingua ad Italiano, le modifiche non si manifestano subito, ma richiedono un nuovo login per accettare la modifica.

Per il resto possiamo affermare che tutto è rimasto all’apparenza come nella versione beta (montante ora però il Kernel 2.6.30.3), sia per contenuti che per funzionalità del sistema.

Tra l’altro sembra evidente ormai che l’utilizzo di icone molto grandi e semplici e di decorazioni finestre scarne sia dovuto ad un possibile utilizzo con sistemi touch screen, altrimenti lo spazio poteva essere ridotto per salvaguardarlo 😉

Adesso rimane il mistero ancora insoluto: ma come diavolo si fa a chiudere Moblin per spegnere il sistema?
Rimane CTRL+ALT+BACK, in cui, dopo un pò che X è stato killato appare una schermata con un bel tasto di spegnimento al centro dello schermo, che farebbe supporre che ci sia un sistema presente da attivarsi.

Ma il mio metodo preferito è aprire una console e dare il bel comando HALT: almeno questo funziona 😉

Moblin è ora già in lavorazione alla versione 2.1, del resto il feedback portato dagli utenti (se l’applicazione muore si può spedire il report) si manifesterà in bug fix o nuove caratteristiche da aggiungere alla distribuzione.

, ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

7 Responses to “Moblin 2.0 final”

  1. giochi Says:

    Ho installato l’immagine su di una chiavetta da 1Gb, all’avvio compare regolarmente il menu ma poi si “resetta” dopo pochi secondi. Montandola sulla Xandros si vedono le 2 dir (isolinux e LiveOS), quindi sembra che nell’esecuzione dello script sia andato tutto OK (né ho ricevuto messaggi di errore durante e dopo l’esecuzione). Ma non mi parte. Cosa può essere successo?

  2. ice00 Says:

    Sembra un errore in fase di caricamento.
    Potrebbe essere che il file che hai scaricato sia corrotto e quindi un eseguibile sia diffettoso.
    Calcola l’MD5 della iso (md5sum moblin-2.0-final.img)
    Il mio risulta essere:

    de55aa86e8d66a533980e51b31cfaf65

    controlla se uguale.
    Altrimenti ci potrebbe essere un bug nella fase di caricamento 🙁

    Dato che il boot avviene andando a leggere il file isolinux.cfg come menu da proporre, prova a togliere dalla riga APPEND del menu BOOT l’ultima istruzione, ovvero QUIET, così dovrebbero apparire più mesaggi di log sulla console durante il caricamento.

    Un’ altra prova potrebbe essere di utilizzare la voce di menu CHECK che forse abilita più controlli durante il caricamento (eventualmente anche in questo caso puoi togliere QUIET alla fine se anche quests modslità non da indicazioni)

  3. giochi Says:

    Grazie per la pronta risposta. Ho già cancellato il file immagine, ma ne avevo controllato la corrispondenza dell’MD5 con quello riportato sul sito Moblin da cui l’ho scaricata. Ho provato a modificare le righe di avvio: vengono caricati vmlinuz e intrid, poi compare credo “Parsing …” poi schermo nero e, dopo pochi secondi, riavvio.
    Mah!

  4. ice00 Says:

    Accidenti, c’è un comando da dare al Kernel per “rallentare la sua esecuzione” proprio per riuscire a catturare l’ultima schermata prima che si riavvi, ma non mi ricordo il parametro da usare 🙁

    L’avevo letto sulle raccomandazioni da seguire del kernel bugtrack (se non ricordo male) di Fedora, in modo che l’untente che avesse un problema potesse dare le maggiori indicazioni possibili (o potesse catturare lo screen con una macchina fotografica) prima di postare un bug relativo al kernel.

  5. ice00 Says:

    Eccoli qua:

    boot_delay=1000 (rallenta l’output del kernel a video, da incrementare se troppo poco)
    initcall_debug (mostra l’ultima cosa che il kernel stava inizializzando)
    earlyprintk=vga (a volte se il kernel non stampa nulla, questo abilita quanche tipo di output)
    edd=skipmbr
    edd=of (da provare, una delle due opzioni, se il kernel si blocca quasi subito al via)

  6. giochi Says:

    Scusa il ritardo. Ho provato in vari modi ma:
    1)non riesco a modificare il file isolinux.cfg (non mi salva le modifiche anche aprendolo da root)
    2) ho provato ad editare “al volo” la linea di grub, ma è difficile, anche per via della tastiera italiana.
    In ogni caso non ho informazioni ulteriori. Ho notato però che l’md5 che hai postato è diverso da quello del sito di moblin da cui ho scaricato l’mmagine da me usata:

    Un’altra possibilità che mi viene in mente è di provare a cambiare chiavetta.
    Proverò con un’altra chiavetta e a scaricare l’immagine come suggerito nel blog qui sopra. Se qualcosa funziona ci risentiamo, altrimenti aspettiamo la v.2.1 quando sarà definitiva. 😉

  7. ice00 Says:

    Il file isolinux.cfg è di sola lettura, devi cambiare i permessi su di esso prima di fare le modifiche (usa chmod con +w).

    Il mio MD5 corrisponde a quello del torrent. Può essere che il torrent sia basato su una versione lievemente diversa (moblin rilasciava una nuova immagine ogni settimana delle versione in via di sviluppo)

Leave a Reply