Crea sito
RSS

FluxFlux-eee 2008-9

26 dicembre 2008

FluxBox, FluxFlux-eee

fluxflux-64

Oggi proviamo una nuova distribuzione Linux sul nostro eeepc.
Si tratta della FluxFlux-eee, espressamente ottimizzate per l’eeepc e di derivazione dalla PCLinuxOS.
Utilizza FluxBox (http://fluxbox.org/) come windows manager, e visto che non l’ho mai provato prima d’ora su nessuna distribuzione, ho un pò di curiosità di vedere come si comporti questo gestore.

Scarichiamo l’ultima ISO disponibile, un file di 550MB:
http://fluxflux.net/isos/fluxflux-eee-en-2008-9.iso

Come abbiamo fatto con la Puppy, montiamo l’immagine iso su una directory vuota (/mnt/win/ sul mio sistema pc fisso):

mount -o loop /home/ice/fluxflux-eee-en-2008-9.iso /mnt/win/

A questo punto col file manager copiamo tutti i files persenti sulla pen drive (copiamo anche la directory syslinux), e da console diamo questi comandi (/media/KINGSTON/ è il percorso dove automaticamente mi si è montata la pen drive, sul vostro sistema sarà un percorso diverso):

cd /media/KINGSTON/
mv initrd901.gz initrd.gz
mv syslinux901.cfg syslinux.cfg
./bootinst.sh

La rinomina dei file (tramite il comando mv) che abbiamo fatto, serve per abilitare syslinux a caricare il kernel corretto per il nostro modello di eeepc (la flueflux è ottimizzata per tutti i modelli di eeepc prodotti)

Mettiamo la pen drive sull’eeepc, accendiamo e premiamo ESC, poi scegliamo il disco usb per far partire il boot.

Appena partito ci si persenta una schermata con le opzioni della nostra versione dell’eeepc da avviare, o se preferiamo eseguire il programma memtest (test della memoria). Con F2 è possibile selezionare la lingua da Inglese a Italiano nel menu di avvio (ma vale solo qui).

Ora ci attende 1m e 30 secondi di attesa 🙁 (tutto l’avvio avviene con una schermata grafica fissa e una barra di avanzamento) prima che si apra completamente il desktop della distribuzione e ci venga pronunciato un messaggio di benvenuto (il messaggio è lungo e tutto in inglese).

FluxFlux

Notiamo subito che non c’è nessuna classica icona presente nel desktop, tranne un read.me da leggere, mentre la barra inferiore è settata per scomparire automaticamente. In alto invece è presente una barra pseudo tridimensionale contenente shortcut a vari programmi. Al passaggio col cursore, le icone della barra si evidenziano come sotto l’effetto di una lente, in modo che l’icona sotto il cursore sia sempre quella attivabile.

In sintesi, i principali programmi presenti nella distribuzione, sono:

  • Firefox (browser web)
  • Thundernbird (posta elettronica)
  • Skype
  • PidGin (chat)
  • Abiword (word processor)
  • Audacios (player audio)
  • Mplayer (player video)
  • Thunar, rox, mc (file manager)
  • Tightvnc (connessione remota)
  • Java 1.6

Da notare come il mio programma JITT64 (che richiede java 1.6) funziona nell’eeepc (è un motivo per cui ho competato il portatilino, il poter comporre musica col mio editor, che potete in ogni caso vedere seguendo il link presente nel blog).

JITT64

Se da un lato la distribuzione riconosce tutte le periferiche (wifi, bluetooth, webcam) del eeepc (anche l’ibernazione funziona correttamente), pensavo che l’utilizzo del leggero FluxBox rendesse l’avvio del sistema più rapido. Le icone 3D del pannello hanno indubbiamente  un efetto gradevole, mentre la barra del menu principale si presenta in modo classico (supporta anche i desktop virtuali).
E’ presente anche un programma ad hoc che riproduce quello che è il modo easy della Xandros: un pannello contentente le icone dei vari programmi.

Easy mode

Quello di cui la distribuzione forse latita, nonostante il mezzo giga di spazio occupato, sono i programmi presenti e il mancato supporto multilingua (neppure la tastiera si è configurata per i tasti italiani).
Infatti della suite office abbiamo solo il word processor, mentre sul lato grafica, i programmi presenti sono di base (già la prenseza di Gimp avrebbe sistemato un pò di cose).

Sicuramente sul lato internet i programmi presenti accontentano tutti e forse qui è dove la distribuzione si salva, ma la Puppy, anche se più piccolina aveva dato una impressione migliore..

, , , ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

No comments yet.

Leave a Reply