Crea sito
RSS

Moblin alpha 2

22 Marzo 2009

Moblin-MeeGo, XFCE

moblin-64

Moblin, la distribuzione per netbook sponsorizzata da Intel (che abbiamo già provato in versione alpha 1) con un boot dichiarato di soli 5 secondi, è ora disponibile in alpha 2 su: http://moblin.org/documentation/test-drive-moblin

L’immagine da 336MB è disponibile a: http://repo.moblin.org/moblin/releases/test/alpha2/images/moblin-netbook-core-alpha2-20090311.img

Per rendere l’immagine scaricata adatta per la pen drive, dobbiamo ricorrere ad uno script python scaricabile dal sito stesso:
http://git.moblin.org/cgit.cgi/moblin-image-creator/plain/image-writer.
Questo è necessario perchè l’immagine va copiata byte per byte (il copia incolla non funzionerebbe) dato che contiene già il boot loader internamente.

Le operazioni da compiere (sul pc fisso, per reperire il tutto) solo le seguenti (dopo aver inserito la pen su usb e montato il dispositivo):

cd /tmp
wget -c http://repo.moblin.org/moblin/releases/test/alpha2/images/moblin-netbook-core-alpha2-20090311.img
wget -c http://git.moblin.org/cgit.cgi/moblin-image-creator/plain/image-writer
chmod +x ./image-writer
./image-writer moblin-netbook-core-alpha2-20090311.img

All’avvio, il boot loader ci presenta queste opzioni di caricamento:

  • Boot
  • Boot and Install
  • Verify and boot
  • Network Installation
  • Boot from local drive

Il caricamento avviene in ben 56 secondi, ovvero quasi il doppio del tempo della versione precedente! Questi sono tempi allineati con altre distribuzioni leggere. Allora dove è finito il boot in soli 5 secondi sponsorizzato da Intel?
Una parte era già scontato (come nella versione precedente): la lettura lenta da pen drive e la modalità di caricamento live. L’altra invece la si può trovare andando a visitare la mailing list del progetto: gli sviluppatori hanno introdotto KMS ma per ora garantendo solo la stabilità, non le performance.

La disposizione di XFCE, il windows manager utilizzato, pur essendo simile alla versione precedente, ha alcune migliorie: la barra applicazione è più piccola della precedente e meglio si adatta allo schermo del portatile. Questa era infatti una delle lacune che avevo menzionato nel test della alpha 1, per cui il fatto che sia stata ridimensionata significa che in parecchi si saranno lamentati della cosa.
La semitrasparenza è al minimo in questa versione ed è confinata solo ad alcune applicazioni.

La dotazione di programmi installati è pressochè identica alla versione precedente:

  • Minefield (Firefox, web browser)
  • Thunar (File manager)
  • Cheese (webcam)
  • Tomem (player multimediale)
  • Conctats (contatti)

Da segnalare che la webcam non è stata riconosciuta.

Gli sfondi presenti in moblin alpha 2 sono sempre numerosi, anche se in questa versione c’è solo una immagine di tipo floreale.

Che dire? Il tempo di boot aumentato non è un buonissimo segno per questa versione, anche se i programmatori dicono che hanno già velocizzato le cose dopo il rilascio di questa versione.
Per il resto bisogna solo attendere i prossimi sviluppi, considerando che è stato dichiarato che XFCE non sarò l’interfaccia grafica della versione definitiva, ma è solo di passaggio…

,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

2 Responses to “Moblin alpha 2”

  1. ice00 Says:

    Attenzione: lo script di installazione crea un filesystem Linux sulla pen, quindi se voltete poi utilizzarla normalmente, la dovrete formattare fat16. Per far questo:

    /sbin/fdisk -l
    per vedere quale devices è la pen (/dev/sdb1 sul mio sistema)

    /sbin/fdisk /dev/sdb
    d
    n (p, 1)
    t (e)
    w

    /sbin/mkfs.vfat /dev/sdb1

  2. wow gold Says:

    This is a great post and makes me think of where I can fit in. I do a little bit of everything mentioned here and I guess I have to find my competitive advantage.

Leave a Reply