Crea sito
RSS

Eeebuntu Netbook Remix 2.0

14 Marzo 2009

Eeebuntu - Aurora, Gnome

Eeebuntu-64

Dopo aver provato la Easy Peasy che utilizza il window manager Netbook Remix, ci sembra il caso di tornare a visitare Eeebuntu e, invece della versione Standard, testare la versione con l’interfaccia totalmente orientata al netbook.

L’iso da ben 855MB si trova a: http://linuxtracker.org/download.php?id=6ebc008410b8d534e5d95260577896902e5e205f&f=eeebuntu-2.0-nbr.torrent

Con Unetbootin si può creare la pen avviabile (le opzioni di caricamento proposte sono le stesse della versione Standard) in pochi minuti.

L’avvio del sistema è avvenuto in 1m 43s, più veloce della prova della versione standard, e lievemente superiore alla media delle altre distribuzioni.

Il desktop ci appare ne più ne meno identico alla Easy Peasy che ne utilizza lo stesso motore, ma ci sono delle lievi varianti:

  • Colorazione del tema molto più gradevole su Eeebuntu, rispetto alla Easy Peasy. Si notano meglio i menu, essendo di colorazione differente rispetto alla parte centrale, inoltre il colore azzurro è gradevole.
  • Maggiori applet attivi nella barra in alto rispetto alla Easy Peasy e la possibilità di far scomparire la barra superiore con gli appositi tasti.

In ogni caso una musica ci ha accolto all’avvenuta fine del caricamento della distro 🙂

Non appena iniziamo a mettere mano al desktop ci accorgiamo che le modifiche rispetto alla Easy Peasy sono superiori a quelle che si intravvedevano a vista.
Innanzi tutto il pulsante in alto a sinistra non è passivo, ma è lo shortcut per aprire il classico menu di scelta applicazioni. La sua presenza è pertanto gradita, dato che in certi casi è più veloce ricorrere ad esso, che navigare tra i menu fissi nel desktop.

Notiamo poi che le icone di scelta dei programmi a video sono animate al passaggio del cursore e hanno un gradevole splash screen di attivazione (con tanto di semi-trasparenza del desktoop durante l’apertura dell’applicazione).
Di positivo c’è poi che le finestre non si aprono sempre massimizzate come in Easy Peasy, pertanto possiamo avere più finestre aperte in contemporanea come su un normale desktop (senza dover ricorrere a molte modifiche come in Easy Peasy).
Tra le cose positive, notiamo anche quelle negative: le decorazioni delle finestre sono anonime, essendo tutte di colore grigio: se abbiamo due fienstre aperte sovrapposte, potremo anche sbagliare a cliccare su di essa.

Ci sono comunque altri 6 temi di decorazione tra cui scegliere, e in questo caso, possiamo ottenere un miglioramento.

Anche in questo caso abbiamo a corredo gli stessi programmi salvaschermo della Easy Peasy, ne riporto uno in particolare tra i tanti persenti:

I programmi installati sono essenzialmente quelli della versione Standard, che riportiamo qui in forma completa:

  • OpenOffice (suite office)
  • Firefox (browser web)
  • aMSN (chat msn)
  • pidgin (chat)
  • Thuderbird (posta elettronica)
  • Remote Desktop viewer (vnc)
  • VLC media player (player video)
  • Banshee Media Player (player audio)
  • eeebuntu config
  • Nautilus (file manager)
  • java 1.6
  • Transmission (bittorent)
  • F-Spot (manager foto)
  • GPixPod (foto per ipod)
  • Brasero (masterizzatore
  • Banshee (player audio)
  • gtkpod (interfacci per ipod)
  • VLC (media player)

Che dire? Veramente interessante, direi quasi più della versione Standard: il mix tra desktop classico e netbook remix lo colloca a metà strada tra chi preferisce l’interfaccia semplice a icone a quella tradizionale a menu.

, , ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

One Response to “Eeebuntu Netbook Remix 2.0”

  1. wow gold Says:

    Wow, this is very useful.. Thanks for sharing this and hoping I could implement it too.

Leave a Reply