Crea sito
RSS

Il futuro di QT/Meego dopo il Nokia-Flop

14 Febbraio 2011

Moblin-MeeGo

meego-64

In questi giorni non si parla d’altro: Nokia si allea con Microsoft per dotare i propri telefoni del sistema operativo Windows, gettando al vento tutto quello che Nokia aveva fatto nel passato: Symbian e Maemo/Meego e le librerie QT.
Il titolo di questo post, rivela ciò che la maggior parte degli analisti temono: la fine di Nokia che già in questo periodo aveva perso quote importanti nel proprio settore.
Infatti l’altro giorno c’è stato un tonfo in borsa clamoroso, dopo la notizia dell‘alleanza con Microsoft!

E’ probabile che ci saranno molti licenziamenti col nuovo assetto societario, perchè se il ramo software lo porta avanti Microsoft, tutte le persone coinvolte nello sviluppo di QT, Symbian e Meego potrebbero ritrovarsi disoccupate (sembra infatti che i dipendenti siano già scesi in sciopero)…
La scelta di Nokia è molto discutibile: Symbian era dato per morto da tempo e lo sviluppo era incentrato in Meego tramite l’alleanza con Intel e la fusione dei progetti Maemo/Moblin.

Questa fusione aveva portato la riscrittura di Moblin da librerie GTK a QT, proprio per potersi adattare a Nokia e al trend che voleva portare le QT4 anche sul sistema operativo Windows per produrre soluzioni su più fronti.
Sembra però che Nokia ritenga Meego ancora non pronto per i suoi dispositivi: di sicuro sui Netbook funziona già bene, forse quindi mancava l’integrazione coi dispositivi più piccoli.

D’altra parte i maligni possono pensare che l’ingresso di un ex dipendente Microsoft nella dirigenza societaria di Nokia ha portato alla situazione attuale, tramite decisioni sottobanco a noi non note, visto che la scelta logica di usare Android (che ha un trend di crescita vertiginoso) è stata scartata.
Ancora più malignamente si potrebbe pensare che la mossa di Microsoft sia solo atta a creare problemi nel mondo Linux ostacolando lo sviluppo delle librerie QT (dato che Nokia ne ha la paternità intellettuale) e visto che allo stato attuale il sistema operativo di Microsoft per i dispositivi mobile si può dire che ha avuto tutto, tranne che un successo, pertanto la cosa potrebbe ripetersi pari pari anche in Nokia.
Magari Microsoft spera anche di rilevare Nokia in un futuro prossimo se questa veramente stesse ora scavandosi la fossa con le proprie mani. Ma questa è solo fanta techno politica 🙂

Quello che ci interessa è quale sarà lo sviluppo di QT (su cui si basa KDE) e la distribuzione Meego nel futuro.

Penso che per QT non ci saranno grossi problemi: se Nokia abbandonerà lo sviluppo o altro, il progetto essendo rilasciato con GPL sarà forkato e lo sviluppo procederà indipendentemente dalla comunità open-source 🙂
Infatti già in passato, quando QT non era GPL, era nato un fork per ricreare la libreria da zero, cosa che è poi rientrata non appena la libreria venne rilasciata con licenza libera.

E Meego?
Dalle ultime notizia sembrerebbe che Meego sarà utilizzato sui dispositivi di fascia bassa dalla Nokia stessa, ma sembrerebbe quasi più una notizia atta a tranquillizzare gli investitori che stanno scappando, perchè se Meego è pronto per essere usato su dispositivo low cost, non vedo perchè non poteva essere usato in quelli high, dove invece ci sarà Windows mobile.

Su Meego quindi il futuro è più incerto, ma non è detto che Intel, a cui partecipa al progetto, non possa prendere le redini e gestire nuovamente la distribuzione come ai tempi di Moblin, dato che la sua finalità è indubbiamente l’ambito Netbook.

Al momento quindi non ci resta che attendere e vedere gli sviluppi futuri 😉

Ma se volete esprime la vostra opinione in merito, spazio allora ai commenti… 🙂

No comments yet.

Leave a Reply