Crea sito
RSS

Kubuntu 10.10 desktop con KDE

28 Novembre 2010

KDE, KUbuntu

kubuntu-64

Sebbene Kubuntu 10.10 è meno nota e usata di Ubuntu, per me rimane comunque una valida alternativa da vagliare, per via dell’utilizzo di KDE come desktop manager a cui sono molto legato. La versione in prova è quella desktop e non quella con interfaccia per netbook, di cui ci occuperemo se ne verrà rilasciata l’iso (al momento rimane scaricabile solo la versione 10.04 in modalità netbook remix).

L’immagine ISO da 953MB può essere scaricata via torrent da: http://torrent.ubuntu.com/kubuntu/simple/maverick/desktop/kubuntu-10.10-desktop-i386.iso.torrent

Le opzioni di boot fornite da Unetbootin su pen sono:

  • Default
  • Help
  • Start Kubuntu
  • Check disc for defects
  • Test memory
  • Boot from first hard disk

Il boot è molto lungo: 2 minuti e 28 secondi, decisamente oltre la versione precedente! C’è da dire che a metà caricamento è apparsa una finestra che, oltre a permetterci di scegliere la lingua, ci invitava a installare o provare KUbuntu.

Tutto il desktop ci appare perfettamente identico alla versione 10.04 (anche lo sfondo del desktop), l’unica variazione è nelle icone system tray che adesso sono tutte (tranne una) di colore bianco: apparentemente la scelta è almeno insolita dato che il tema di tutto il resto è rimasto con le icone colorate.

Il primo cambiamento degno di nota è su KDE, la cui versione ora ha il pannello di controllo (system setting) unificato: non ci sono più i due menu (base ed avanzato), ma è tutto in uno. Questo rende più semplice districarsi tra le varie voci che sono:

  • Common Appearance and Behaviour
  • Workspace Appearance and Behaviour
  • Network and Connectivity
  • Hardware
  • System Administation

Per quanto riguarda ancora KDE, attivando gli effetti nel desktop tramite OpenGL, abbiamo che il frame rate dello schermo si mantiene sempre abbastanza alto (si va dai 40 ai 73 frame per secondo). Solo in qualche caso si scende per dei brevissimi attimi a 25 frame al secondo.

La reattività del sistema nel netbook è quindi garantita anche se usiamo gli effetti che indubbiamente succhiano un pò di potenza di calcolo.

Sebbene Dolphin (il file manager di KDE) non è paragonabile alla praticità che aveva Konqueror (indimenticato file manager della versione 3.x), lo trovo comunque leggermente meglio di Nautilius, il file manager della versione con Gnome.
Anche in questo caso le applicazioni installate nella live rimangono invariate rispetto alla versione 10.04

La prova su computer virtuale non ha dato particolari problemi: c’è stato solo un crash di un componente di KDE all’accesso del desktop. L’installazione è come per la Ubuntu, con l’innovativo sistema che continua ad installare anche mentre chiede alcuni parametri di sistema. Il tempo di installazione con KDE è il doppio di quello con desktop Gnome.

Se dovessi scegliere tra Ubuntu e Kubuntu su un pc fisso, avrei già scelto per KUbuntu 😉
Rimane l’incognita nel netbook, in cui entrambe si comportano molto bene visto l’uso del portatilino e qui la scelta sarebbe più difficolcosa…

Netbook
Dim. Immagine 695 MB
Tempo boot pen 2:28 sec.
Fn+F1 (sospensione) si
Fn+F2 (wireless) sembra non funzionare
Fn+F3 (lum. dn) si
Fn+F4 (lum. up) si
Fn+F5 (monitor) ?
Fn+F6 (task manager) no
Fn+F7 (audio on/off) si
Fn+F8 (audio dn) si
Fn+F9 (audio up) si
Tasto illuminazione no
Tasto risoluzione no
Tasto personalizzato 1 no
Tasto personalizzato 2 no
Ethernet si
Wifi Riconosciuto (ma va testato)
Bluetooth si
Audio si
Webcam si
Touch pad con 2 dita si
Controllo prestazioni CPU funzione non visibile se presente
1024×600 si
Sospensione si
Ibernamento si
PC virtuale
Tempo boot ISO 1:43 sec.
Tempo installazione HDD 18:23 sec.
Tempo boot da HDD 49 sec.
Spazio occupato 2 GB
, , ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

2 Responses to “Kubuntu 10.10 desktop con KDE”

  1. Lazy Says:

    Ciao bella recensione anche se dovresti approfondirne un pò di più l’uso secondo me…
    Cmq la versione netbook è integrata nell’.Iso che hai scaricato,semplicemente cambi interfaccia grafica da Impostazioni di Sistema->Spazio di Lavoro e scegli Ultraportatile invece di Desktop….
    Tra l’altro al momento dell’installazione l’installer dovrebbe riconoscere in automatico il tipo di dispositivo e queindi se installi su Pc Fisso in automatico all’avvio avrai l’interfaccia Desktop mentre se installi su Netbook all’avvio avrai la relativa interfaccia,almeno per la maggior parte dei modelli funziona così…
    E’ stato introdotto anche il Plasmoide MenùBar…

  2. ice00 Says:

    Grazie

    Ottimo a sapersi che l’interfaccia Netbook è già integrata (non avevo notato la funzione): questo dà un punto in più a favore di Kubuntu (anche se merita approfondire effettivamente il comportamento di questa interfaccia sul netbook), perchè la possibilità di passare da un modo di funzionamento all’altro è una caratteristica che uso molto sul netbook.

    Di solito la prova consiste in 2 ore di utilizzo sul netbook (con cui provo e contemporaneamente scrivo la recensione) e 30 minuti su pc virtuale.

    L’installazione la effettuo solo su macchina virtuale, per cui potrebbe essere che abbia optato in automatico per la versione desktop (non c’era possibilità di scelta). Tra l’altro se c’è questo meccanismo di scelta in automatico non sarebbe stoto male che fosse utilizzato anche per l’avvio in modalità live.

Leave a Reply