Crea sito
RSS

[OT] Unmountable Boot Volume: ma che sarà mai?

5 Settembre 2010

Varie

windows-64

Sono giorni ormai che vado sclerando cercando di rimettere in sesto un pc con Windows Xp che da un giorno all’altro ha smesso di funzionare. Il giorno prima tutto ok, il giorno dopo buio durante l’avvio e conseguente riavvio automatico che cela intrinsecamente una schermata blu sottostante.

In questi casi la cosa migliore (sempre dopo avere un backup) è quella di andare col disco di ripristino in una console e fare un bel chkdsk con le varie opzioni per sistemare il disco. Se siamo fortunati di solito qualcosa si sistema. Invece peggio che peggio. Il pc ha lo stesso problema ma se adesso cerco di tornare alla console di rispristino, appare una laconica dicitura che recita che non c’è nessun disco nel sistema.

Ma dove diavolo è finito??

Vabbè, andiamo a vedere cos’è il blu screen, partendo con F8 e disabilitando il riavvio automatico. Quello che mi aspetta è un messaggio francamente mai visto:

  • UNMOUNTABLE_BOOT_VOLUME seguito da un pò di errori in esadecimale.

Cercando su Google sembra che l’errore sia dovuto a un problema del cavo del disco SATA (cavo incompatibile con le alte velocità) o addirittura dalle opzioni del Bios. Certo il cavo può essersi danneggiato, pertanto lo sostituisco. Niente da fare, neppure questo è il problema 🙁

E’ chiaro che la classica soluzione del mondo Windows (formattare e reinstallare) non è perpetuabile, visto che neppure il sistema di installazione vede più il disco che sembra letteralmente scomparso!! Pertanto si è ad un punto morto…
Del resto pure il disco è nuovissimo: meno di due mesi di vita, strano che se ne stia andando per un problema hardware.

So a cosa state pensando: questo è un blog su Linux, cosa centra tutto questo con Windows?
Centra per il fatto che con Linux il disco è visto perfettamente: tutto il contenuto è accessibile e non c’è un minimo errore di lettura. A questo punto l’unica soluzione che vedo sarebbe quella di convincere il proprietario del pc a passare a Linux, così almeno può continuare ad usare il suo pc visto che prima di portarmelo voleva buttarlo direttamente nel cassonetto dal nervoso di trovarsi il pc inutilizzato

One Response to “[OT] Unmountable Boot Volume: ma che sarà mai?”

  1. ice00 Says:

    Il proprietario oggi ha detto si a Linux, a patto di trovargli un programma particolare (che ha comperato) che funziona in Windows (ma credo che di cloni free di questo ce ne siano a iosa per Linux..)

Leave a Reply